" Questo Blog lo dedico ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. Da "Think different"


Cerca nel web

Ricerca personalizzata per i videomaker

12/04/13

Dibattito negli USA: DIT o DDC sul set?

Chiedo a voi che sierte ancora del mestiere, nonostante la crisi e nonostante i figli di papà e mammà viziati in giro con le Canon a svendersi, ma in Italia esiste il Digital Image Technician che va sul set e poi si occupa di transcodificare i giornalieri per il montatore? O addirittura ce stà il DIGITAL DAILIES COLORIST sul set che lavora come 1° assitente del Direttore della fotografia in quanto si occupa di dare subito look e luce giusta ad ogni clip del girato prima di transcodificarla e consegnarla al montaggio?

In america il dibattito è aperto da Paul Cameron, che vuole questa nuova figura sia uffcializzata e istituzionalizzata su tutti i set d'accordo con il potente sindacato cinema ASC.
Il DP del recente film On Dead Man Down afferma che non importa se sta girando un commercial o un film, lui non lavvora se non c'è il DDC sul set di fianco a lui. Amen.

Grazie per le vostre delucidazioni nei commenti in anticipo

3 commenti:

Ragged ha detto...

Ciao! Sarebbe fantastico lavorare come colorist sul set! ;-) no? BTW perchè non metti il link per i commenti direttamente in fondo al post? L'è più easy!

ragged ha detto...

Ops c'è già... non l'avevo mica visto! As usual! ;-)

piero ha detto...

Al NAB sono usciti anche sw ad hoc per quel lavoro, farò un post presto