" Questo Blog lo dedico ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. Da "Think different"


Cerca nel web

Ricerca personalizzata per i videomaker

04/07/08

Rischio privacy per chi frequenta YouTube...

Dopo che 11 bilioni di video sono stati visti su You Tube, era ovvio che qualcuno degli ex monopolisti volesse qualcosa in cambio e un giudice di NY pur accettando il fatto che il codice e il sistema del search engine debbano restare un segreto e quindi tutelato nell'interesse del business di Goggle, ha accettato che Viacom (che lo aveva citato in giudizio) abbia accesso ai dati degli utenti che guardano i video...! Gulp!! Cito: "However, the judge granted a Viacom motion that records of every video watched by YouTube users, including their login names and IP addresses, be turned over to the entertainment giant." Da questa notizia di Cnet

Che dire? Qualcuno si opporrà, come ha già annunciato la EFF (Electronic Frontier Foundation) con ragioni assolutamente condivisibili. Salta comunque agli occhi che il giudice non abbia posto il problema della privacy dell'utente, invece che del "contribuente" che può infrangere il copyright.

Nessun commento: