" Questo Blog lo dedico ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. Da "Think different"


Cerca nel web

Ricerca personalizzata per i videomaker

24/06/08

Soluzioni per lavorare con FCP e AE.

Chi non potrebbe amare After Effects? Nessuno credo, se non altro per rispetto del primo e vero programma che ha imposto Mac nel settore video/film professionale, ancor prima di Avid.
Certo c'è Motion, ma è un altra cosa e sarebbe bello che si potesse fare andata e ritorno da uno all'altro, ma "accontentiamoci" di farlo fra FCP e AE senza spendere per Automatic Duck (... ).
Perché tutto questo? Per aggiungere FX, certo, ma leggo sempre di più fra i Blogger di professionisti che viene usato per la Color Correction in alternativa a Color.
Come lo spiega un post di Creative Hack e un altro mitico java script di AEScript (stesso dell'altro per il rendering).

Creative Workflow Hacks presenta una bella pagina con tanto di spiegazione dettagliata di come usare l'utility free FCPToAE (sia per il 7 che CS3).
In pratica prima si installa lo jscript nella cartella Scripts di AE, poi da FCP e con UNA e UNA sola sequenza attivata (nella Timeline o nel Browser) la si esporta come XML (1-3 va bene comunque). Poi si lancia l'utility e si apre l'XML esportato da FCP. A quel punto se non c'e' niente da editare si esporta un jscrip (java script per AE).
Infine in AE, dopo aver attivato nelle Preferenze "Allow Scripts to Write Files and Access Network” e disabilitato “Enable Javascript Debugger", dal menu File, Script si apre il jscript esportato con FCPToAE e dovrebbe apparire una timeline come da immagine qua sopra. Nella versione corrente oltre che ai cut e alle cross dissolve, riporta anche eventuali keyframes della posizione, lo scaling e l'anchor point.
Stasera ci provo e poi riporto.

Seconda opzione da AeScripts: MAGNUM the edit Detector by Lloyd (a cui si può comprare una birra clickando su tipJoy...) che ha un concetto totalmente diverso, ma che può tornare utile in molte situazioni. Lo script da downlodare, infatti cerca di riconoscere i tagli o le dissolvenze/fx fra una scena e l'altra ed è per questo dotato di uno slider con cui si controlla la sensibilità di riconoscimento. Il tutto su qualsiasi quicktime file... che non è poco!!
Una volta caricato il file e messo sulla Timeline di AE si attiva lo script e appare la finestra con lo slider. Una volta scelta l'opzione si fa partire lo script che analizza fotogramma per fotogramma l'intero video o la parte selezionata con l'IN e OUT in AE. Se non siete contenti del primo giro si può variare la sensibilità e riprovare finché non esce la sequenza giusta.
La cosa assai carina di Lloyd è che ha messo un filmato di Tutorial nella pagina, ma il filmato è muto ed è divertente che sia il pointer che spiega come una bacchetta quali siano le cose importanti da sottolineare!

Lo provo e vi riporto come sopra, anche perché vorrei, in quest'ultimo caso, vedere come si comporta se si esporta un quicktime da FCP con attivata l'opzione di " Cut Markers".

Nessun commento: