" Questo Blog lo dedico ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. Da "Think different"


Cerca nel web

Ricerca personalizzata per i videomaker

12/06/08

Optcal motion retiming: slow motion perfetto?

Come si sa, FCP non ha questa tecnica incorporata ma obbliga ad usare Motion, oppure Shake per chi ce l'ha, ma anche Compressor. Solo una dritta, per chi lo vuole usare che ho già inserito in un post precedente : tagliate il clip da processare e salvatelo come file indipendente, se no viene processato l'intero file che magari è di 20 minuti e il calcolo potrebbe durare svariate ore!
Io ho fatto alcune cose con Shake e i risultati sono impressionanti, anche se come nel pdf di cui sotto, qualche problemino c'è...
Da Artbeats ho trovato un pdf interessante , che spiega le problematiche del cosiddetto Opticalflow retiming con After Effects, quella tecnica che consente di cambiare la velocità di un clip ricostruendo i frame mancanti. E spiega, in inglese, molte cose utili sui cambiamenti di velocità, ma che possono essere utili anche con FCS.

1 commento:

Teppy ha detto...

Grazie! UTILISSIMO!