" Questo Blog lo dedico ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. Da "Think different"


Cerca nel web

Ricerca personalizzata per i videomaker

19/04/08

Back to reality: Installare o no gli update?

Tempo fa, forse una anno o poco più, trovai un post di un professionista americano che dava un semplice e chiaro suggerimento:
- Se lavorate professionalmente, non potete correre il rischio di avere la vostra "macchina" bloccata, per cui la cosa più semplice è solo questa: andate a vedere quali sono i Requisiti di Sistema del software che utilizzate e utilizzate quelli.
- Se volete comunque installare gli update, su un altro disco interno/esterno fate una copia del disco di cui sopra, con Carbon Copy Cloner o altro freeware, poi installate gli update progressivamente e provate a usare quest'ultimo disco per lavorare. Se tutto va bene dopo un certo periodo, potete considerare questo come vostro disco di boot principale.

Nella nuova pagina di FCP o Final Cut Studio 2 questi sono i dati:
Minimum Requirements to Install All Final Cut Studio Applications
A Macintosh computer with a 1.25GHz or faster PowerPC G4, PowerPC G5, Intel Core Duo, or Intel Xeon processor
Mac OS X v10.4.9 or later
QuickTime 7.1.6 or later

Ma se si va nella pagina delle Risorse e poi Updates, questi sono i requisiti di Sistema:
Mac OS X v10.4.11 or later
QuickTime 7.3 or later
Nella stessa pagina, ulteriori specifiche Hardware, per Motion, Color e DVD SP che sono essenziali per capire se e cosa comprare per ottimizzarli.

Il suo ragionamento era ed è molto semplice. Quando gli sviluppatori di Apple che lavorano su FCP o FCS testano nuove funzioni o bug fixing, utilizzano sempre un setup uguale perché altrimenti sarebbe difficile avere dei risultati obbiettivi e confrontarli con i beta Tester esterni o sviluppatori di terze parti ai quali è stato dato lo stesso set up.
Ovviamente gli sviluppatori FCP-S, come di recente, hanno a che fare con problematiche diverse che le nostre: gli update di QT per Ipod e fratelli e sorelle, i bug introdotti da terze parti (ricordo quello recente di FX Factory), per cui non è sempre facile coniugare l'affidabilità con l'innovazione.
Ricordo che quando montavamo in uno Studio di amici/colleghi con una Avid Express su Powermac, i tecnici Avid erano rigidissimi sulla configurazione da tenere per avere meno problemi possibili con l'ultima versione rilasciata.

Per queste ragioni, seguo con attenzione i report su QT 7.4.5 che permette l'update alle Pro Application di pochi giorni fa, ma da quello che leggo in giro sto ancora alla finestra...e soprattutto evito Leopard...

Nessun commento: