" Questo Blog lo dedico ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. Da "Think different"


Cerca nel web

Ricerca personalizzata per i videomaker

19/03/08

Hard Disk esterni: tanta scelta molti pericoli

Questa volta parlo di Hard Disk esterni perché è un problemino mica da ridere...

Un paio di mesi fa, mi si è impiantato un LaCie Big Disk Extreme da 500GB, dentro c'era il lavoro di una settimana di un montaggio che, stupidamente, non avevo backuppato! Normalmente nello studio a Milano abbiamo un RAID 5 da 2.5TB dove facciamo il backup di girati da schede P2, master dei montati e anche il girato DV o DVCpro di parecchi video dei nostri clienti, nonché dei progetti FCP, Motion, AE e DVD SP. Ma sto giro rimanda, rimanda...
In rete quel disco RAID 0 di LaCie era stato segnalato come "a rischio", ma all'epoca non avevo approfondito.
Ora direttamente al punto: mai usare un disco esterno come quello che ha un sistema proprietario e hardware per la funzione di RAID 0, non c'è verso di recuperarlo. Meglio un case esterno e mettere i 2 dischi in RAID via software.
Così dopo aver letto un ottima recensione su AMUG ho scelto questo case esterno SATA II di Firmtek: SeriTek 2EN2. Come descritto da AMUG un plus di questo case è la silenziosità, e sapete anche voi quanto sia importante avere intorno a sé il silenzio mentre si lavora concentrati o ancor di più mentre si ascolta un audio complesso o si debba fare un mix delicato! Firmtek però ha anche ben presente che gli hd, sempre più capienti, con un uso intensivo come in RAID 0 scaldino, per cui ha messo nel retro un microswitch che permette di regolare la velocità delle ventole. SE avete un G5 anche alla max velocità non lo sentirete se avete un Mac Pro alla velocità min o media è come se non ci fosse! Un altro vantaggio è un reale hot-swap dei dischi, se volete potete comprare una o più "slitte" opzionali e avere così diverse configurazioni da montare: 2 hd in RAID 0, 2 hd indipendenti o 2hd in RAID 1 come Backup. La velocità di transfer dipende dalla scheda SATA che avete nel computer, noi nel G5 abbiamo messo quella di LaCie con 2 porte SATA II e l'alimentazione per i loro dischi esterni. Comparata con la SATA interna del G5 la velocità e' leggermente superiore, ma il ns G5 DP 2.0 ha la SATA I...
Infine l'ultimo vantaggio di un case come questo è la mancanza di alimentatore esterno, proprio perché ha il suo sistema di ventole e raffreddamento interno.
Qui bisogna fare una fondamentale considerazione e tornare all'inizio: uno dei motivi, che in rete veniva posto, del blocco di quel Big Disk Extreme in RAID 0 era appunto la mancanza di raffreddamento interno adottando la soluzione di mettere un alimentatore esterno a 12 V. Le case costruttrici di case esterni pensano che utilizzando l'alluminio che facilita la dissipazione del calore all'esterno ed eliminando l'alimentatore interno si possa lavorare serenamente con un hd. E forse e' vero quando si usa un hd del genere per backup o saltuariamente, ma quando lo si usa per un sistema di montaggio e/o in RAID 0 allora è tutta un altra storia. E a proposito: avete mai verificato quanto scaldi un alimentatore esterno anche se usate poco l'hd ma lo lasciate acceso per tutta la giornata? Verificate e pensate che quell'alimentatore scaldando così CONSUMA anche così... per cui fate due conti!
La nota dolente per noi italiani è che, come ormai avete capito, poter comprare hardware non è facile:
- Di importatori e distributori seri in Italia ce ne sono pochissimi
- Il prezzo che pagate con il dollaro così debole non è proporzionato!
- Se mandate una mail al distributore chiedendo come acquistare, spesso non vi risponde perché noi/voi, siamo/siete piccoli che è come dire nessuno...
- Il costo maggiorato del Distributore e poi del Negoziante non ha nessun motivo oltre a quello del mero guadagno, perché quando avete un problema da risolvere il più delle volte non ci capiscono molto, non hanno tempo, vi rimandano ad un centro di assistenza che non ha interesse a creare un rapporto di scambio con l'utente.
Per cui comprate tranquillamente e direttamente dal Costruttore!
Io ho contattato il supporto Firmtek e Michael è stato gentilissimo, probabilmente abituato a essere contattato dall'Itala ci ha offerto uno sconto del 15% per venirci incontro alle spese di spedizione. Tenete presente che val la pena di ordinare più cose in una sola volta per ottimizzare il costo di spedizione (noi abbiamo preso 2 case da 2 hd per poter spostare solo gli hd fra una sede e l'altra ) e scegliete Fedex Priority che costa solo pochi dollari in più, ma come sperimentato da noi, la merce arriva anche in 2/3 giorni! Preparate già un bel fax con le spiega in italiano dei prodotti ordinati perché Fedex (molto efficiente) vi contatterà per sdoganare al meglio la merce. Poi alla consegna pagherete comodamente con un assegno l'IVA e gli oneri doganali e scaricherete tutto ciò dal vs bilancio!
La differenza è che risparmierete qualcosa, magari il costo di un HD da inserire nel case, avrete i prodotti in tempi brevi e se avete da chiarire alcune procedure di utilizzo o altro, c'è l'ottimo supporto del costruttore e l'opinione degli utenti in rete che è la GRANDE RISORSA di noi utenti!! Ma di questo ne parlerò in un prossimo post!

P.S.
Se ordinerete quel case o quello a 4/5 dischi non fate la cavolata di non ordinare anche una scheda SATA, io non l'ho fatto per il nostro Mac Pro e me la sono vista offrire in Italia a € 123 + IVA quando il costo originario era di US $ 99 cioè circa 70 euro + 5% importazione + IVA!!

Nessun commento: